Philips OLED 706: Android TV con HDMI 2.1 e con un occhio alla convenienza | Web Agency Brescia
11082
post-template-default,single,single-post,postid-11082,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Philips OLED 706: Android TV con HDMI 2.1 e con un occhio alla convenienza

Philips OLED 706: Android TV con HDMI 2.1 e con un occhio alla convenienza

Philips OLED 706: Android TV con HDMI 2.1 e con un occhio alla convenienza


La gamma TV OLED 2021 di Philips non comprenderà unicamente i modelli OLED 806 e OLED 856 annunciati ieri. Come anticipato dalle notizie trapelate in rete prima della presentazione, è prevista l’uscita di una serie che si posizionerà su una fascia più conveniente. Parliamo degli OLED 706, prodotti che mantengono molte delle caratteristiche più importanti anche se con alcune differenze.

I tagli previsti sono due: 55″ e 65″, entrambi con risoluzione Ultra HD e frequenza di aggiornamento a 100 / 120 Hz. La Smart TV è sempre basata su Android TV 10 mentre la tecnologia Ambilight è presente ma nella versione su tre lati anziché quattro. Tra le connessioni disponibili vi sono ingressi HDMI 2.1 provvisti delle stesse funzionalità che troviamo su OLED 806 e OLED 856. Si parla pertanto di eARC, Auto Low Latency Mode e Variable Refresh Rate operante in un intervallo compreso tra 40 Hz e 120 Hz.

Ci sono poi il supporto al multi-room con DTS Play-Fi e la possibilità di sfruttare gli assistenti vocali di Google e Amazon. Non sono invece disponibili i dettagli relativi ad altre funzioni: ci riferiamo in particolare al Filmmaker Mode, alla possibilità di sfruttare il FreeSync di AMD, alla tecnologia proprietaria per prevenire l’invecchiamento dei pannelli (burn-in) e a HDR10+ Adaptive. Restando in tema di elevata gamma dinamica è invece certa la capacità di visualizzare contenuti in HDR10, HDR10+, HLG e Dolby Vision. La sezione audio è apparentemente identica a quella degli altri OLED 2021: la configurazione è a 2.1 canali con un’erogazione complessiva di 50 W.

Secondo quanto riportato dai colleghi di FlatpanelsHD sarebbe prevista anche una ulteriore linea di fascia più bassa. La serie dovrebbe prendere il nome di OLED 705 e sarebbe in realtà parte della gamma 2020, anno in cui non è mai arrivata sul mercato a causa di non meglio specificate problematiche. La principale differenza tra OLED 706 e OLED 705 è rappresentata dai connettori HDMI che sono in versione 2.1 sulla prima e 2.0 sulla seconda. Per questo motivo su OLED 705 dovremmo trovare unicamente l’Auto Low Latency Mode.

Il resto della dotazione dovrebbe includere il processore P5 di quarta generazione (quindi non l’ultima versione), Android TV in versione 9 (non 10 come sui televisori 2021) e Ambilight su tre lati. I tagli previsti dovrebbero essere gli ormai canonici 55″ e 65″ Ultra HD con una frequenza di aggiornamento a 100 / 120 Hz. Ovviamente attendiamo conferme sul punto da parte di Philips.

Prezzi e disponibilità non sono stati ancora comunicati.

No Comments

Post A Comment