Caviar Origin Android e ricorda gli smartphone Vertu. Lusso s, touch no | Web Agency Brescia
11185
post-template-default,single,single-post,postid-11185,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Caviar Origin Android e ricorda gli smartphone Vertu. Lusso s, touch no

Caviar Origin Android e ricorda gli smartphone Vertu. Lusso s, touch no

Caviar Origin Android e ricorda gli smartphone Vertu. Lusso s, touch no


Se conosciamo l’OS, non possiamo dire altrettanto per il materiale impiegato: di cosa si tratta? Oro? Platino? Un miscuglio dei due? Al di là delle battute, Caviar fa intendere di non aver ancora deciso, visto che al momento lo smartphone è ancora un prototipo ed è soggetto a variazioni strutturali. Ciò che viene promesso è che si tratterà di “materiali preziosi“, ma non abbastanza – perlomeno nel modello “base” – da rendere inarrivabile il prezzo del modello entry-level. Si parla di 1.000 dollari di partenza: per i modelli top tutto dipenderà da cosa vorranno i clienti e dalla fantasia dei designer.

Il dispositivo mostrato nelle immagini e nel video mostra una interfaccia proprietaria basata su Android e “a pulsante“, dunque non touch. La tastiera fisica posizionata sotto al (piccolo) display ed il keypad per la navigazione tra i menu sono decisamente ingombranti, ma servono anche per dare personalità al particolare dispositivo che arriverà sul mercato nel corso del quarto trimestre dell’anno.

No Comments

Post A Comment