Elon Musk, 100 mln di dollari per premiare tecnologie sulla rimozione di carbonio | Web Agency Brescia
11247
post-template-default,single,single-post,postid-11247,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Elon Musk, 100 mln di dollari per premiare tecnologie sulla rimozione di carbonio

Elon Musk, 100 mln di dollari per premiare tecnologie sulla rimozione di carbonio

Elon Musk, 100 mln di dollari per premiare tecnologie sulla rimozione di carbonio


Elon Musk ha messo a disposizione 100 milioni di dollari per premiare idee incentrate su tecnologie per la rimozione della CO2, fattore essenziale per combattere il riscaldamento globale. I premi saranno messi in palio tramite un concorso della XPRIZE Foundation che durerà quattro anni e sarà aperto a team di tutto il mondo.

Entro 18 mesi saranno selezionate le 15 squadre che riceveranno ciascuna 1 milione di dollari oltre a 25 borse di studio da 200.000 dollari per gli studenti che ne faranno parte. Il vincitore del primo premio riceverà 50 milioni di dollari, al secondo classificato andranno 20 milioni di dollari e 10 milioni di dollari al terzo. Le linee guida complete del concorso saranno pubblicate il 22 aprile.

I vincitori dovranno cercare di dimostrare la possibilità che esista una soluzione in grado di estrarre l’anidride carbonica direttamente dall’atmosfera o dagli oceani e bloccarla in modo permanente ed ecologico.

I giudici dovranno esaminare delle soluzioni in grado di rimuovere da una tonnellata di CO2 al giorno fino a raggiungere livelli di miliardi di tonnellate.

Questo il commento di Musk:

Vogliamo avere un impatto davvero significativo. Emissioni di carbonio a impatto negativo, non neutrale. Questa non è una competizione teorica; vogliamo team che realizzi sistemi reali in grado di avere un impatto misurabile e scalare a livello di miliardi di tonnellate. Ad ogni costo. Il tempo è un fattore determinante.

Musk ha annunciato l’intenzione di questa donazione lo scorso gennaio, non molto tempo dopo aver superato il CEO di Amazon Jeff Bezos come persona più ricca al mondo. Quando è avvenuto questo sorpasso, il CEO di Tesla e SpaceX ha chiesto ai suoi milioni di follower su Twitter di suggerire dei “modi per donare denaro che potessero realmente fare differenza”. Questi 100 milioni di dollari provengono dalla stessa fondazione di Musk e vanno a raddoppiare quanto già dato pubblicamente fino ad oggi tramite la Musk Foundation.

La tecnologia di rimozione del carbonio è un’idea costosa, non ancora provata su larga scala, con iniziative che vanno dal finanziamento di progetti di riforestazione all’estrazione fisica dei gas serra dall’aria e sono molte le società che si stanno muovendo in tal senso.

Microsoft ha annunciato lo scorso anno l’intenzione di investire 1 miliardo di dollari nel Climate Innovation Fund per finanziare progetti innovativi nel settore “direct air capture” (DAC), cioè la cattura di anidride carbonica direttamente dall’atmosfera. L’intenzione è quella di rimuovere dall’atmosfera entro il 2050 l’equivalente della quantità di anidride carbonica (CO2) che ha emesso a partire dall’anno della sua fondazione, nel 1975.

No Comments

Post A Comment