The 4400, ci riprova The CW con una serie TV remake | Web Agency Brescia
11278
post-template-default,single,single-post,postid-11278,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

The 4400, ci riprova The CW con una serie TV remake

The 4400, ci riprova The CW con una serie TV remake

The 4400, ci riprova The CW con una serie TV remake


Tra le innumerevoli serie TV cominciate bene e finite male, risalenti ai primi anni del nuovo millennio, forse qualcuno si ricorderà di The 4400, produzione statunitense che partì esattamente lo stesso anno in cui iniziò Lost, anticipandolo in realtà di un paio di mesi, almeno nel paese d’origine.

Ora, il fatto che tutti si ricordino di Lost e pochi di The 4400 è un chiaro segno di come le cose siano andate a finire, eppure l’idea di base della serie scritta da Scott Peters e René Echevarria era interessante come scopriremo dopo. Così, nonostante una buona accoglienza di pubblico con le prime due stagioni, l’attenzione e gli ascolti si affievolirono tanto da portarne alla cancellazione anticipata dopo 4 stagioni, lasciando con l’amaro in bocca tutti coloro interessati agli sviluppi della storia (si…ero tra questi).

Netflix non era ancora il colosso dello streaming che è oggi, ossia quella società in grado di resuscitare a colpi di defibrillatore serie considerate spacciate ma richieste a gran voce dai fan più accaniti, eppure stavolta non centra nulla con il remake di The 4400.

La prime voci su una versione remake della serie fantascientifica sopra descritta cominciarono due anni fa e ora c’è la conferma che sia stata ordinata ufficialmente. Qualcuno potrebbe scherzare dicendo che da The 100 a The 4400 la strada è breve, e in effetti la casa di produzione The CW Network sembra essere particolarmente affezionata a contenuti di questo genere, e infatti la serie si farà.

Ma di cosa parlava The 4400? Senza rovinarvi nulla, la serie si occupava di un bizzarro e sconcertante caso di comparsa in massa di 4400 persone apparentemente arrivate da nulla, ma come si sarebbe scoperto da li a poco, si trattava di individui spariti nell’arco di un centinaio d’anni senza lasciare traccia, misteriosamente ritornati senza mostrare segni di invecchiamento e senza ricordo alcuno sugli anni passati in questa sorta di limbo. Una specie di “Blip” selettivo, per trovare un paragone con la celebre schioccata di dita alla Thanos in Avengers: Infinty War, che presto potrebbe ritornare in onda con una nuova produzione.

Ciò che sappiamo per ora è che si tratterà di un remake, dunque si ripartirà da zero con un cast inedito e nuovi autori, ma la storia alla base sarà la medesima. Conosciamo perà i due produttori esecutivi, Ariana Jackson (Riverdale) e Anna Frickie (Walker Texas Ranger reboot). Date? Al momento non ce ne sono ma appena ne sapremo di più vi aggiorneremo.

No Comments

Post A Comment