Patch Android di febbraio 2021: tutti gli smartphone aggiornati | Galaxy Note 10 Lite | Web Agency Brescia
11287
post-template-default,single,single-post,postid-11287,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Patch Android di febbraio 2021: tutti gli smartphone aggiornati | Galaxy Note 10 Lite

Patch Android di febbraio 2021: tutti gli smartphone aggiornati | Galaxy Note 10 Lite

Patch Android di febbraio 2021: tutti gli smartphone aggiornati | Galaxy Note 10 Lite


Samsung si conferma ancora una volta il produttore più veloce nel rilascio delle patch di sicurezza per i suoi smartphone. Proprio come accaduto lo scorso dicembre e a gennaio, è un suo dispositivo il primo ad essere aggiornato, addirittura in anticipo, con le patch Android relative al mese di febbraio.

Ad aprire le danze sono Galaxy S20, Galaxy S20+ e Galaxy S20 Ultra che stanno iniziando a ricevere il nuovo firmware sia in Italia che in altri Paesi europei tra cui Austria, Bulgaria, Germania, Romania, Spagna, Svizzera, Paesi Bassi, paesi nordici e Regno Unito.

Questo aggiornamento, contrassegnato dalla build G98 ** XXS6CUA8, porta unicamente le ultime patch di sicurezza senza aggiungere nuove funzionalità. Come di consueto, nei prossimi giorni arriverà una nota dettagliata da parte di Samsung con l’elenco delle vulnerabilità risolte.

In questo articolo aggiungeremo tutti i modelli di smartphone che riceveranno gli aggiornamenti con le patch di sicurezza di febbraio 2021 man mano che le rispettive case produttrici li renderanno disponibili.

Samsung ha pubblicato il log delle modifiche che descrive dettagliatamente l’aggiornamento di sicurezza relativo al mese di febbraio 2021. Il bollettino è incentrato in gran parte su vare tipologie di attacchi “man-in-the-middle” in cui qualcuno ritrasmette o altera la comunicazione tra due parti che credono di comunicare direttamente tra di loro.

Fortunatamente, nessuna delle vulnerabilità di dirottamento del dispositivo risolte è stata classificata come falla di sicurezza critica. Ciò significa che Samsung non crede che siano falle facili da sfruttare.

L’unica vulnerabilità con una classificazione di gravità “alta” che Samsung ha risolto in questa versione, senza nessun input da parte di Google, si manifesta sotto forma di un bug del servizio di sfondi e consente attacchi Denial of Service con conseguenze piuttosto importanti. Tutti i dettagli sono disponibili QUI.

NOTA: articolo aggiornato all’11 febbraio con le patch per Galaxy Note 10 Lite

No Comments

Post A Comment