Gina Carano: "io, vittima di bullismo da parte di Disney" | Web Agency Brescia
11456
post-template-default,single,single-post,postid-11456,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Gina Carano: “io, vittima di bullismo da parte di Disney”

Gina Carano: "io, vittima di bullismo da parte di Disney"

Gina Carano: “io, vittima di bullismo da parte di Disney”


Gina Carano dice di essere stata vittima di bullismo da parte di Disney o Lucasfilm: l’ex combattente di MMA e attrice è diventata piuttosto nota per aver interpretato Cara Dune nelle prime due stagioni della serie di Star Wars The Mandalorian, ma Disney ha detto che non avrebbe partecipato alla terza stagione (o ad altri progetti futuri) per via di alcuni suoi post sui social media giudicati “ripugnanti”.

POST PROBLEMATICI SUI SOCIAL

Per contesto, vale la pena ricordare che Carano ha espresso opinioni controverse sull’uso delle mascherine durante la pandemia da coronavirus, sul movimento Black Lives Matter, sull’uso dei pronomi nelle biografie dei social e ha detto di sostenere la teoria completamente infondata dei brogli elettorali nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2020 che hanno causato la sconfitta di Trump; già da diversi mesi su Twitter circolava molto l’hashtag #FireGinaCarano, e a quanto pare Disney l’aveva messa in guardia a più riprese. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata un post su Instagram (ora cancellato) in cui paragonava l’essere repubblicani oggi a essere ebrei ai tempi dell’Olocausto.


Gina Carano: "io, vittima di bullismo da parte di Disney"




Curiosit
11 Feb


BEN SHAPIRO, ALTRO PERSONAGGIO CHE FA DISCUTERE

Carano, che è stata scaricata anche dai suoi agenti alla prestigiosa UTA in California, ha espresso il proprio punto di vista nel corso di un episodio speciale del Ben Shapiro Show. Shapiro è un personaggio molto in vista del dibattito pubblico americano, considerato conservatore radicale e con opinioni molto controverse. Il Ben Shapiro Show è un podcast di attualità quotidiano, e l’episodio con Carano al momento ha superato 1,4 milioni di visualizzazioni solo su YouTube. Carano, vale la pena ricordarlo, sarà la protagonista di un film prodotto da The Daily Wire, news/media company fondata dallo stesso Shapiro.

Nel corso della conversazione, che dura oltre un’ora, Carano dice che era in un certo senso preparata a perdere il proprio posto, perché aveva visto succedere situazioni analoghe in passato a un gran numero di persone; e che era al corrente che la dirigenza di Disney o Lucasfilm stava prestando attenzione alla polemica in corso sui social già da fine anno scorso, a causa di una email che le era stata inviata per errore. La notizia che non avrebbe più lavorato per Disney l’ha tuttavia appresa dalla dichiarazione pubblica della società.

GINA CARANO PROMETTE BATTAGLIA

Carano dice che episodi di bullismo come quello subìto da lei sono molto frequenti presso Disney, e che potrebbe raccontare una storia che ribalterebbe completamente l’opinione pubblica sulla vicenda, ma che non può farlo perché metterebbe in difficoltà un amico. Riguardo al famoso post cancellato su Instagram, Carano dice di essere stata fraintesa da tutte le grandi pubblicazioni, e di essere stata ispirata dallo spirito gentile degli ebrei che stavano affrontando quel periodo difficile.

L’attrice dice che non intende cedere senza combattere, anche per evitare che ciò che è accaduto a lei si ripeta con altre persone più deboli. Non ha spiegato più nel dettaglio come intende procedere, ma sembra implicare che proverà a ricorrere alle vie legali.

No Comments

Post A Comment