S21 Ultra, lo zoom 10X in arrivo anche su smartphone di altri produttori | Web Agency Brescia
11566
post-template-default,single,single-post,postid-11566,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

S21 Ultra, lo zoom 10X in arrivo anche su smartphone di altri produttori

S21 Ultra, lo zoom 10X in arrivo anche su smartphone di altri produttori

S21 Ultra, lo zoom 10X in arrivo anche su smartphone di altri produttori


Dovremmo vedere lo zoom ottico 10X di Samsung Galaxy S21 Ultra anche su smartphone di altri produttori, in futuro: la divisione del colosso sudcoreano che si occupa del suo sviluppo, Samsung Electro-Mechanics, ha confermato che il modulo è già in vendita – in effetti è già in consegna presso i primi clienti, anche se non sono stati fatti nomi specifici.

Appena ieri abbiamo pubblicato un approfondimento che spiega come, secondo noi, proprio S21 Ultra sia il miglior camera phone attualmente in commercio; l’obiettivo 10X, realizzato con una soluzione ingegneristica particolarmente sofisticata e complessa, è una delle ragioni. Il sistema di specchi dell’obiettivo è chiamato “dual fold” perché la luce viene dirottata da specchi per due volte nel suo percorso dall’esterno al sensore. Questo sistema permette all’intero modulo di essere molto più compatto rispetto ad altre soluzioni presenti sul mercato, garantendo maggior libertà in fase di progettazione.

Nel frattempo, emerge il nome di un nuovo SoC Exynos a cui Samsung starebbe lavorando: S5E5515, secondo i colleghi di GalaxyClub.nl. Purtroppo non ci sono molte altre informazioni a corredo – in effetti, tutto ciò che segue sono ipotesi ricavate osservando i pregressi della società: insomma, meglio prendere le informazioni con le dovute cautele.

Intanto è importante precisare che le convenzioni di nomenclatura dei processori Exynos non sembrano seguire un sistema di progressione immediatamente identificabile; è, in altre parole, difficile stabilire l’appartenenza a una o l’altra serie solo basandosi su di esso (e i nomi commerciali definitivi dei chip non aiutano, anzi, aggiungono solo confusione). Per citare qualche esempio tra i chip recenti:

La fonte ritiene che si tratti di un SoC di fascia media, ma bisogna anche ricordarsi la quantità enorme di progetti che la divisione dedicata all’elettronica di consumo porta avanti contemporaneamente; e si spazia dagli smartwatch ai televisori, dagli smartphone ai tablet… Passando per un inedito visore in realtà aumentata. Insomma, il ventaglio è bello ampio. In ogni caso, la presentazione del chip potrebbe essere ancora ben distante; sempre guardando i trascorsi, dalla prima comparsa di un nome in codice all’annuncio di solito trascorrono alcuni mesi.

No Comments

Post A Comment