Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti! | Web Agency Brescia
11624
post-template-default,single,single-post,postid-11624,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!

Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!

Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!


Se guardiamo al settore dei volanti da gioco, Logitech è ormai da anni leader del segmento mainstream. Il G29, o G920 a seconda della configurazione, è stato fino a poco tempo fa il modello top di gamma e di recente è stato sostituito dal G923, una naturale evoluzione che non porta alcuno sconvolgimento ma migliora dei dettagli e aggiunge piccole funzioni che rinforzeranno ulteriormente la posizione di leader nella sua fascia di prezzo.


Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!




Games
28 Dic



Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!




Hardware
29 Dic


Devo ammettere che utilizzando abitualmente l’accoppiata Fanatec DD1 – Heusinkveld Sprint passare a questo G923 e rispettiva pedaliera mi ha trasportato in un mondo completamente differente, ma realizzato e metabolizzato il fatto di avere di fronte un prodotto che si trova a poco più di 300 euro le sensazioni sono assolutamente positive. Ma basta chiacchiere, entriamo un po’ nei dettagli.

SOMMARIO

MATERIALI E COSTRUZIONE


Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!

Esteticamente questo nuovo G923 non è molto diverso dal modello che lo ha preceduto, specialmente nel caso della versione per PlayStation e PC. Bottoni e selettori sono rimasti tutti nella stessa posizione e l’unico dettaglio che cambia è il colore della parte metallica a vista e delle palette del cambio. Entrambi questi elementi sono ora neri mentre prima tendevano al grigio. Il modello Xbox a nostra disposizione guadagna invece il la ghiera rotante a 24 posizioni in basso a destra.

Anche il set di pedali, che include frizione freno e acceleratore è rimasto invariato nella forma e nelle dimensioni, cambia soltanto il formato del logo ma capirete che si tratta di una variazione che non influisce minimante sull’utilizzo. Anzi, a dire il vero una differenza funzionale c’è ma si nota solo capovolgendo il set. Logitech ha rivisto il sistema di inserti in gomma antiscivolo alla base per ottenere un miglior grip.

Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti! Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!

Obiettivo raggiunto? Sì e no. I nuovi pedali scivolano meno della vecchia versione ma, a mio modo di vedere, la stabilità offerta dai soli gommini alla base non è sufficiente. Vi consiglio vivamente di trovare un modo di bloccare i pedali, acquistando un apposito tappetino anti-scivolo o posizionandoli in modo che la parte posteriore appoggi contro una parete, per avere la migliore esperienza di gioco possibile.

L’altro dettaglio che mi ha fatto strorcere il naso è la qualità delle plastiche che coprono il motore del volante, tutt’altro che premium. Del resto per contenere i costi è necessario scendere a qualche compromesso, e da un punto di vista funzionale questo è certamente il minore dei mali. Il sistema di aggancio alla scrivania è invece sempre lo stesso. Abbiamo due pomelli che vanno avvitati e svitati per allargare e stringere i morsetti posizionati alla base; la presa è salda ma occhio allo spessore del piano di appoggio: la misura massima è circa 5,5 cm.

Il volante in sé, invece, è senza dubbio l’elemento che ho maggiormente apprezzato sia esteticamente che come solidità. L’ecopelle traforata che lo riveste offre un discreto grip e consente di impugnare il volante per diverse ore senza causare eccessiva sudorazione. La struttura è poi molto rigida e garantisce una sensazione diffusa di ottima resistenza alle sollecitazioni.

L’anello e i raggi, così come il piantone dello sterzo, sono in acciaio inossidabile; stesso materiale con cui sono realizzate le palette del cambio, posizionate alla giusta altezza, facili da trovare con le dita e dotate di un feedback netto e preciso alla pressione.

INSTALLAZIONE E SOFTWARE


Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!

Una volta estratto dalla confezione occorre anzitutto collegare il cavo di alimentazione, quello che permette la comunicazione tra pedali e volante e l’USB che andrà invece connessa al PC o alla Console. I cavi sono diversi ma l’installazione resta molto intuitiva e un sistema di canaline e asole permette di mantenerli sempre ordinati.

Connesso al PC tramite la USB il volante viene automaticamente riconosciuto dal sistema ma prima di utilizzarlo è necessario installare il software G-HUB che automaticamente aggiornerà il firmware e installerà i driver più recenti. Sempre attraverso il programma Logitech è poi possibile rimappare i tasti del volante e andare ad agire su alcuni parametri per personalizzare l’esperienza d’uso.

Tra le varie opzioni possiamo aumentare o diminuire la forza della molla di centratura e calibrare la centratura dello sterzo. Non mancano poi le opzioni relative al TRUEFORCE, il sistema di force feedback che è forse la più grande novità introdotta dal G923 e di cui vi parlerò tra poco.

Lo stesso software ci permette anche di agire sulla sensibilità dei pedali. Non avendo sistemi di regolazione meccanica della forza da imprimere sul pedale possiamo solo variare la risposta alla pressione. In altre parole non si può alleggerire o appesantire il freno ma solo variare la risposta in relazione al livello di pressione.

ESPERIENZA DI GUIDA


Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!

Bene, ma all’atto pratico come si comporta poi questo G923 quando saliamo in macchina? Il nuovo sistema TRUEFORCE porta effettivamente delle migliorie nella gestione del feedback? Andiamo per gradi. Anzitutto vi posso dire che il meccanismo di controllo del force feedback è sempre gestito da ingranaggi che, secondo quanto dichiarato da Logitech sono stati ri-disegnati e ri-configurati in modo da rendere questo ritorno più immersivo. Più immersivo ma non più potente.

La forza sprigionata da questo motore è molto simile a quanto ottenuto con il sistema di ingranaggi del modello precedente e non è minimamente paragonabile a quella che si ottiene con un volante con motore a cinghia o a trasmissione diretta, ma era lecito aspettarselo visto il costo decisamente più contenuto. Se prendiamo in considerazione il prezzo, infatti, questo G923 è comunque una soluzione ottima anche da questo punto di vista.

Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!

Il nuovo TRUEFORCE non nasce quindi per offrire una maggiore resistenza ma per simulare in maniera più realistica le sensazioni che si hanno al volante di una vera auto da corsa. In sostanza il volante non si limita più a simulare la resistenza delle ruote in curva ma anche le sollecitazioni delle imperfezioni dell’asfalto e i sobbalzi dei cordoli.

Il risultato è buono, anche se non tutti i giochi sono ancora compatibili. Utilizzando un titolo che supporta il TRUEFORCE, ad esempio Assetto Corsa Competizione, il nuovo sistema di force feedback rende l’esperienza di guida un pochino più realistica. Durante tutta la sessione di guida si può notare una leggerissima vibrazione ad altissima frequenza, che simula lo scorrimento delle ruote sull’asfalto, accentuata poi da dei veri e propri colpi di sterzo quando si passa con gli pneumatici sopra un cordolo.

Nei giochi dove la funzione non può essere ancora attivata, invece, il feedback è sostanzialmente identico a quello che si ottiene con la precedente generazione. In curva lo sterzo si indurisce e in corrispondenza delle asperità del terreno il volante si irrigidisce e alleggerisce repentinamente per simulare l’ingresso e l’uscita delle ruote dall’avvallamento del suolo.

Passando invece ai pedali posso dirvi che quello del freno è stato indurito rispetto al modello precedente e il ritorno è ora più realistico. Se non regolate correttamente la risposta potreste dover fare anche troppa forza per ottenere una frenata efficace; per questo è fondamentale tarare la corsa all’interno del software G-HUB. Il comportamento di acceleratore e frizione non è invece cambiato e il problema più grande rimane la poca stabilità del set. Come dicevo sopra assicuratevi di posizionare i pedali in modo che non possano scivolare lontano dalla seduta. A causa della tenuta non efficacissima della gomma alla base rischiate infatti di trovarvi sdraiati sulla sedia alla seconda frenata nel tentativo di mantenere un contatto con le piastre.

CONCLUSIONI


Recensione volante Logitech G923, divertimento alla portata di tutti!

Tirando le somme a chi consiglio l’acquisto di questo Logitech G923? Sicuramente a tutti coloro che sono alla ricerca di un prodotto economico per muovere i primi passi nel mondo della simulazione di guida e vogliono affidarsi ad un prodotto comunque solido e ben realizzato. Lo street price, che si aggira intorno ai 330 euro, lo rende infatti assolutamente abbordabile e probabilmente una delle migliori (se non la migliore in assoluto) soluzioni nel suo segmento di mercato. Tutto questo senza dimenticare la compatibilità con tutte le piattaforme, next-gen compresa.

In breve, se il vostro intento è quello di divertirvi senza pretese e ottenere un’esperienza sicuramente più immersiva di quella che può offrirvi un banale Joypad allora questo è il volante che fa per voi. Se state cercando un elevato livello di simulazione, invece, date uno sguardo altrove ma preparatevi a sborsare molti più soldi, almeno il doppio per avere differenze sostanziali.

Cambierei un G29 o G920 con questo G923? Se il vostro vecchio modello è ancora integro e completamente funzionante probabilmente non vale la pena aggiornarlo. Il TRUEFORCE è infatti uno strumento carino ma non fa ancora la differenza e la forza e la precisione dei motori non è cambiata in maniera drastica. Magari risparmiate per acquistare un modello più potente tra qualche tempo.

PRO E CONTRO

No Comments

Post A Comment