Galaxy Buds+ come le Pro: arriva lo switch intelligente | Web Agency Brescia
11634
post-template-default,single,single-post,postid-11634,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Galaxy Buds+ come le Pro: arriva lo switch intelligente

Galaxy Buds+ come le Pro: arriva lo switch intelligente

Galaxy Buds+ come le Pro: arriva lo switch intelligente


Samsung porta anche sulle Galaxy Buds+, dopo averlo fatto sulle Buds Live, la funzionalità di switch intelligente tra i dispositivi introdotta dalle nuove cuffie true wireless Galaxy Buds Pro, che come vi abbiamo spiegato nella nostra recensione sono ricche di feature molto interessanti.

L’ultimo aggiornamento, che include la versione R175FXXU0AUB3 del firmware, pesa 1,41 MB e oltre a migliorare la stabilità del sistema aggiunge due funzioni, una delle quali è proprio quella commutazione automatica che permette alle cuffie di riconoscere quando l’utente smette di utilizzare un dispositivo Galaxy associato, e comincia ad usarne un altro.

Occhio, però: si tratta come detto di una comodità accessibile solo se le interazioni sono con dispositivi Galaxy, e specificamente solo con quelli che abbiano già ricevuto l’aggiornamento alla One UI 3.1.

Ipotizzando uno scenario d’uso, se si stanno utilizzando le cuffie per guardare un video sul tablet e si riceve una chiamata sullo smartphone, non sarà necessario gestire manualmente la transizione degli auricolari da un dispositivo all’altro, ma risulterà sufficiente rispondere grazie alla transizione automatica. Si tratta di una di quelle chicche che migliorano tanto la percezione di un prodotto, rendendolo quasi “trasparente” e aumentando la naturalezza e la fluidità delle integrazioni.

L’altra novità evidenziata dal changelog riguarda l’introduzione del menu di controllo delle Buds+ direttamente nella schermata delle impostazioni del Bluetooth, offrendo quindi un’opzione ulteriore all’interazione tramite l’app Galaxy Wearable.

Al momento, tuttavia, le segnalazioni relative all’update che porta questa nuova funzionalità sono limitate a Stati Uniti, India e Corea del Sud: non ci sono indicazioni sulle tempistiche del rilascio globale, ma non dovrebbe servire troppo tempo prima che l’aggiornamento raggiunga anche il nostro mercato.

No Comments

Post A Comment