Redmi Note 10 e 10 Pro in prova, prime impressioni: promossi! | Web Agency Brescia
11673
post-template-default,single,single-post,postid-11673,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Redmi Note 10 e 10 Pro in prova, prime impressioni: promossi!

Redmi Note 10 e 10 Pro in prova, prime impressioni: promossi!

Redmi Note 10 e 10 Pro in prova, prime impressioni: promossi!


Altro giro, altra corsa, siamo arrivati ai Redmi Note 10 e Redmi Note 10 Pro, prodotti che si portano dietro il successo clamoroso delle precedenti generazioni e devono quindi confermare le grandi aspettative della community di estimatori.

La ricetta è quella di sempre: rapporto qualità/prezzo da riferimento, attenzione al design e funzionalità che strizzano l’occhio agli utenti più giovani. Xiaomi sarà riuscita ancora una volta a creare una nuova famiglia di smartphone super pop?

Abbiamo in prova ormai da qualche giorno Redmi Note 10 e Redmi Note 10 Pro, i primi due ad arrivare sul mercato italiano di tutta la famiglia Redmi Note di decima generazione, che comprende anche Redmi Note 10S e Redmi Note 10 5G. Eccoci quindi con le nostre prime impressioni di utilizzo.

INDICE

DESIGN E QUALITA’ COSTRUTTIVA


Redmi Note 10 e 10 Pro in prova, prime impressioni: promossi!

Redmi Note 10 Pro trasmette fin da subito un ottimo feedback di qualità, merito delle finiture e di alcuni particolari del design, ma anche del peso di 193 grammi che comunica solidità.

Bello il retro in vetro, si nota eccome la differenza con la plastica, al tatto è freddo e mi ha stupito per il trattamento oleofobico molto efficace sul Gorilla Glass 5 (lo stesso della parte frontale). Il gruppo fotocamere posteriore è inserito su due livelli ed è evidenziato da un grande anello cromato attorno all’obiettivo principale da 108 MP. Interessante anche il bordo della “mattonella” che ospita il gruppo ottico, è in vetro semitrasparente e crea un effetto tridimensionale con il sensore AF laser e il flash LED, abbinati a due piccolissime scritte che lasciano poco spazio all’interpretazione: “ULTRA-PREMIUM”.

Potrei dire che è uno smartphone che per design e cura sembra appartenere sicuramente ad una fascia di prezzo superiore. Anche Redmi Note 10 comunque ha molto da dire, innanzi tutto condivide grossomodo il design del fratello maggiore con un gioco di curve e parti più spigolose che ricorda molto Xiaomi Mi 10T Pro.

In mano si percepisce come più leggero, la cover posteriore è in policarbonato ma anche in questo caso a sorpresa trattata per non trattenere le impronte. Frontalmente il design è identico, semplice con con cornici leggermente più pronunciate per Redmi Note 10 e un “hole-punch” al centro di dimensioni ridottissime che ospita la fotocamera frontale.

Una differenza importante tra i due modelli riguarda le dimensioni, Redmi Note 10 Pro è un smartphone che definirei abbastanza grande (164mm x76.5mm x 8.1mm), mentre il suo fratello minore è più maneggevole e pratico (160.46mm x 74.5mm x 8.29mm).

Altri segni particolari: Redmi Note 10 ha la porta jack audio in basso, insieme a Type-C, microfono e griglia per l’altoparlante principale; su Redmi Note 10 Pro invece, l’ingresso audio è posizionata in alto, vicino alla sempre apprezzata porta IR.

SCHEDA TECNICA


Redmi Note 10 e 10 Pro in prova, prime impressioni: promossi!

Nel corso dell’evento di presentazione che abbiamo seguito in live, c’è stata un po’ di confusione tra le caratteristiche tecniche dei 4 smartphone presentati. Comuni in molti casi ma con differenze sostanziali che possono contribuire ad orientare la scelta. Eccole quindi riassunte in questa tabella.

Tra Redmi Note 10 e Redmi Note 10 Pro il cambiamento più importante è nella piattaforma hardware, lo Snapdragon 678 è un processore di fascia medio-bassa, realizzato a 11 nm e pensato per utilizzi di base, non adatto al gaming; discorso completamente diverso per il “motore” del Pro, dove la “G” sta per gaming, a testimonianza delle ottime prestazioni che può garantire.

Le mie prime impressioni confermano a grandi linee la scheda tecnica, tra i due prodotti c’è una certa distanza, amplificata ulteriormente dal refresh rate di 120 Hz sullo smartphone superiore.

GIGABATTERIE

5000 mAh per entrambi, più o meno, una bella notizia direi. Insieme poi ai 33 Watt crea un pacchetto completo e affidabile, verificherò come si comporta Redmi Note 10 Pro impostato a 120 Hz, mentre su Redmi Note 10 e il suo Snapdragon 678 ci sono davvero pochi dubbi sull’autonomia potenziale: eccellente!

CHE DISPLAY!

Rispetto alla generazione 9 qui c’è stato un salto di qualità notevole. Redmi Note 10 e 10 Pro sono equipaggiati con un display AMOLED (rispettivamente da 6,43 e 6,67 pollici) con risoluzione FHD+ di pregevole qualità. Il Pro gode poi dei 120 Hz che sono una vera chicca per la fascia di prezzo a cui viene proposto.

Non sono solo numeri, la percezione che si ha immediatamente è quella di schermi di fascia superiore per luminosità e resa cromatica. Non esagero dicendo che Redmi Note 10 Pro ha un display che solitamente si trova su smartphone di fascia medio-alta.

FOTOCAMERE


Redmi Note 10 e 10 Pro in prova, prime impressioni: promossi!

Non è tempo di giudizi ma nei prossimi giorni aggiornerò questo articolo con qualche foto realizzata con uno e con l’altro smartphone.

La scheda tecnica ci parla di una configurazione simile ma con sensori diversi nei punti chiave:

REDMI NOTE 10 PRO

  • 108MP wide-angle camera
    • 1/1.52” sensor size, 2.1μm 9-in-1 Super Pixel, ƒ/1., 6P lens
  • 8MP ultra-wide camera -
  • 5MP telemacro camera
  • 2MP depth sensor
  • 16MP front camera

REDMI NOTE 10

  • 48MP wide-angle camera
    • 1/1.2” sensor size, 0,8μm, ƒ/179, 6P lens
  • 8MP ultra-wide camera -
  • 2MP macro camera
  • 2MP depth sensor
  • 13MP front camera

Le prime impressioni sono positive, diciamo più precisamente in linea con le aspettative per Redmi Note 10 Pro che propone un hardware piuttosto collaudato con la principale da 48MP, molto bene Redmi Note 10 Pro ma c’è bisogno di più tempo e diverse situazioni di scatto per fornirvi un quadro generale.

Sulla carta sono rimasto piacevolmente stupido dall’adozione di una 108MP, non tanto per la risoluzione quanto piuttosto per la possibilità di scatto a 12MP con nona-binning che tanto bene ha dimostrato di funzionare su altri prodotti. Certamente la fotocamera è la ciliegina sulla torta per un device che apparentemente ha davvero pochi difetti.

PREZZI? ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO


Redmi Note 10 e 10 Pro in prova, prime impressioni: promossi!

Come avrete intuito non posso ancora fornirvi dei giudizi su Redmi Note 10 e Redmi Note 10 Pro, spero però che dalle mie impressioni vi siate già creati un’idea personale.

Sono due smartphone che al momento definirei promossi e promettenti, aggiornerò questo articolo tra qualche giorno con le considerazioni finali e soprattutto con i prezzi per il mercato italiano.

Nel mentre potete rivedere l’evento di lancio e dare uno sguardo ai prezzi internazionali in dollari, dai quali difficilmente ci sposteremo molto con la conversione in Euro. Stay Tuned!

VIDEO

No Comments

Post A Comment