Netflix vuole limitare la condivisione delle password degli account | Web Agency Brescia
11724
post-template-default,single,single-post,postid-11724,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Netflix vuole limitare la condivisione delle password degli account

Netflix vuole limitare la condivisione delle password degli account

Netflix vuole limitare la condivisione delle password degli account


Netflix ha dato il via ad un nuovo test volto ad introdurre limiti alla condivisione delle password degli account, un metodo spesso utilizzato dagli utenti per consentire l’accesso alla piattaforma di streaming a più persone senza la necessità di attivare nuovi account (vale a dire nuove sottoscrizioni a pagamento). Netflix non ha ancora preso alcuna decisione definitiva sulla linea da adottare, ha attivato un test (non limitato ad una specifica area geografica) per valutare l’efficacia della nuova restrizione e la risposta del pubblico.

Un portavoce del colosso dello streaming ha dichiarato ai colleghi di The Verge:

Questo test è stato pensato per aiutare a garantire che le persone che usano gli account Netflix siano autorizzati a farlo.

In concreto, Netflix ha iniziato ad inviare una notifica che invita gli utenti a registrarsi al servizio se rileva che non si trovano nello stesso nucleo familiare del titolare dell’account. La notifica recita:

Se non vivi con il proprietario di questo account, hai bisogno del tuo account per continuare a guardare

Successivamente il sistema inviterà l’utente a confermare di essere effettivamente il proprietario dell’account chiedendo di inserire un codice di verifica inviato via mail o tramite messaggio di testo al numero di telefono associato all’account.

Netflix non ha fornito dettagli sulla tecnologia utilizzata, ma non si esclude possa trattarsi di qualcosa di simile alla soluzione di Synamedia di cui si è discusso all’inizio dell’anno.

Netflix vuole limitare la condivisione delle password degli account

GLI EFFETTI: TUTELARE LA SICUREZZA… E NON SOLO

Una delle motivazioni che giustifica il nuovo meccanismo riguarda la necessità di tutelare la sicurezza del legittimo proprietario dell’account Netflix. Di fatto verrebbe giustamente precluso l’utilizzo dell’account ad un utente entrato fraudolentemente in possesso della password. Si ricorda inoltre che accedere all’account Netflix significa anche prendere visione di informazioni personali come l’indirizzo e-mail, il numero di telefono e i dati di pagamento.

Ma è innegabile che un sistema come quello descritto potrebbe avere un impatto non trascurabile anche su quella che è un’abitudine piuttosto diffusa, come ricordato in apertura: concedere l’accesso ad una cerchia di familiari e amici che non si trovano sotto lo stesso tetto. Quest’ultima possibilità non sarebbe del tutto vietata anche se il nuovo sistema dovesse entrare a regime, ma diventerebbe un po’ più complicata: il proprietario dell’account dovrebbe comunicare il codice di verifica ad amici e familiari ad ogni accesso.

Val la pena ricorda in conclusione quello che stabiliscono gli attuali termini del servizio di Netflix per quanto riguarda la condivisione dell’account e delle password:

Il servizio Netflix e qualsiasi contenuto visualizzato attraverso il servizio sono destinati esclusivamente ad un uso personale e non commerciale e non possono essere condivisi con persone al di fuori del tuo nucleo domestico

Per mantenere il controllo dell’account e impedire a chiunque di accedere all’account (e quindi anche a informazioni sulla cronologia delle visualizzazioni dell’account), il Titolare dell’account dovrà mantenere il controllo dei dispositivi compatibili con Netflix, utilizzati per accedere al servizio, e non dovrà comunicare a nessuno la password o i dettagli del Metodo di pagamento associato all’account […] Avremo la facoltà di chiudere o sospendere il tuo account al fine di proteggere te, Netflix o i nostri partner da furti di identità o altre attività fraudolente

Si stima (ricerca Magid, via CNBC) che circa il 33% degli utenti Netflix condivide la propria password con almeno una persona. Facile intuire quindi la portata della meccanismo di verifica che è attualmente in fase di test.

No Comments

Post A Comment