Windows 10, corretto il crash con alcune stampanti | Web Agency Brescia
11785
post-template-default,single,single-post,postid-11785,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Windows 10, corretto il crash con alcune stampanti

Windows 10, corretto il crash con alcune stampanti

Windows 10, corretto il crash con alcune stampanti


Microsoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento che risolve un fastidioso bug emerso con il precedente Patch Tuesday. La patch KB5001566 (OS Build 18363.1441) è accompagnato da un changelog che fa espressamente riferimento alla risoluzione del problema che determinava un crash utilizzando alcune stampanti con determinate applicazioni – Microsoft non fornice un elenco dettagliato né dei modelli, né delle applicazioni.

Il Patch Tuesday distribuito la settimana scorsa ha causato instabilità a Windows 10: gli utenti hanno iniziato a segnalare schermate Bug Check (il nome ufficiale dei Blue Screen Of Death) su Reddit e sui forum ufficiali di supporto di Microsoft, e il problema è sembrato essere in qualche modo collegato alla stampa. Le segnalazioni sottolineavano che il crash si verificava inviando documenti a stampanti marchiate Kyocera, Ricoh, Zebra e altre ancora. Secondo i primi report, i crash non erano sistematici: in altre parole, non si verificavano ogni volta che si cercava di stampare, solo ogni tanto. Il codice di errore era:

APC_INDEX_MISMATCH for win32kfull.sys

L’aggiornamento dei driver delle stampanti “incriminate” non è bastato a correggere il problema; l’unica soluzione in un primo momento è stata disinstallare la patch di Windows 10. È la KB5000802, rilasciata per le due versioni del sistema operativo del 2020, ovvero la 2004 e la 20H2*. Non ci sono segnalazioni, almeno per ora, in merito a versioni di Windows 10 meno recenti.

*: Microsoft ha cambiato nomenclatura per rendere più identificabili le tempistiche di rilascio in base al nome in codice; le prime due cifre indicano l’anno, H1 e H2 indicano la prima o la seconda metà; quindi 20H2 = seconda metà del 2020.

Per disinstallare una patch è sufficiente:

  • Aprire Impostazioni
  • Cliccare su Aggiornamento e sicurezza
  • Cliccare su Visualizza cronologia degli aggiornamenti
  • Cliccare sulla prima voce in alto, Disinstallare gli aggiornamenti
  • Selezionare l’aggiornamento con codice KB5000802
  • Cliccare sul pulsante Disinstalla in alto

Una volta completata la procedura, è consigliabile sospendere gli aggiornamenti per qualche giorno, finché la situazione non sarà risolta; altrimenti Windows Update reinstallerà la patch automaticamente al prossimo controllo. Nella pagina principale di Windows Update c’è un pulsante rapido per sospenderli per 7 giorni, oppure si possono raggiungere le impostazioni avanzate per scegliere una tempistica più ampia.

Nota: articolo aggiornato al 16 marzo con la segnalazione della patch correttiva

No Comments

Post A Comment