Windows 10X dove sei? Le ultime novit sul sistema operativo di Microsoft | Web Agency Brescia
11834
post-template-default,single,single-post,postid-11834,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Windows 10X dove sei? Le ultime novit sul sistema operativo di Microsoft

Windows 10X dove sei? Le ultime novit sul sistema operativo di Microsoft

Windows 10X dove sei? Le ultime novit sul sistema operativo di Microsoft


È trascorso quasi un anno e mezzo dall’annuncio di Windows 10X – all’epoca presentato come il sistema operativo sviluppato per i dispositivi a doppio schermo, a partire dal Surface Neo – eppure manca ancora una data di lancio dei primi PC basati su questa piattaforma. All’inizio dell’anno è trapelata una build quasi definitiva di Windows 10X e pochi giorni dopo è stata avvistata in azione su Lumia 950XL, Surface Pro 7 e macOS. Poi più nulla, sino alle recenti indiscrezioni diffuse dai colleghi di Windows Central.

IN ARRIVO NELLA SECONDA MET DELL’ANNO…

Partiamo dalle buone notizie: Windows 10X è ancora nei piani della casa di Redmond che inizialmente pensava di riuscire a renderlo disponibile prima per i PC a singolo schermo entro la metà di quest’anno. Per rispettare l’obiettivo, Microsoft avrebbe dovuto approntare la build finale entro dicembre scorso, ma non è avvenuto. Secondo le fonti contattate da Windows Central, Microsoft ha spostato la data di lancio di Windows 10X alla seconda metà dell’anno, quindi da giugno in poi. Si ritiene che la build definitiva possa arrivare entro la primavera.

Windows 10X dove sei? Le ultime novit sul sistema operativo di Microsoft

…SENZA SUPPORTO ALLE APP WIN32

Ora la notizia meno positiva: il tempo in più richiesto per mettere a punto il sistema operativo non sarà utilizzato per aggiungere il supporto alle app Win32. Questa caratteristica era stata inizialmente annunciata da Microsoft – anche con toni molti rassicuranti, visto che si parlava di compatibilità quasi totale con le app Win32 – ma anche le ultime indiscrezioni vanno nella direzione della mancata integrazione. La decisione è in parte legata al ruolo che Windows 10X è stato chiamato a svolgere nell’ecosistema di servizi e prodotti di Microsoft.

Da piattaforma per PC caratterizzati innovativi, come era stato presentato all’inizio, Windows 10X sarà (almeno al debutto) l’anima software di PC a basso costo indirizzati al settore scolastico e aziendale. Si tratterà quindi di un prodotto che entrerà in competizione con ChromeOS. Per questa ragione Microsoft preferisce puntare su funzionalità come l’attuale Windows Virtual Desktop e su Cloud PC (anticipato nei mesi scorsi). Vale a dire su soluzioni per il cloud computing che renderanno le macchine Windows 10X delle alternative ai Chromebook. In questo processo l’esecuzione in locale di app Win32 diventa secondario.

Se non ci saranno ulteriori ritardi – e purtroppo visto il periodo non si possono escludere – le prime macchine Windows 10X arriveranno entro fine anno. Nel frattempo l’utenza consumer farà bene a guardare con attenzione la prossima major release di Windows 10 – nome in codice Sun Valley – che tra le numerose novità dell’interfaccia comprenderà anche alcuni elementi mutuati da Windows 10X, come il nuovo menu Start e il Centro Operativo.

No Comments

Post A Comment