Poco X3 Pro e F3, cosa c' sotto? I teardown ufficiali li mettono a nudo | Web Agency Brescia
11986
post-template-default,single,single-post,postid-11986,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,no_animation_on_touch,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Poco X3 Pro e F3, cosa c’ sotto? I teardown ufficiali li mettono a nudo

Poco X3 Pro e F3, cosa c' sotto? I teardown ufficiali li mettono a nudo

Poco X3 Pro e F3, cosa c’ sotto? I teardown ufficiali li mettono a nudo


Proprio ieri ci siamo chiesti, in uno speciale dedicato, come abbia fatto Poco a confezionare quello che sulla carta è un best-buy come non se ne vedevano da un pezzo (e prezzo, soprattutto): stiamo parlando di Poco X3 Pro, presentato assieme a F3 e di cui presto vi parleremo approfonditamente nella nostra recensione.

Dopo aver farcito la i suoi nuovi dispositivi con un hardware decisamente interessante rispetto al prezzo, l’azienda ha deciso di farsi i teardown in casa, e ha condiviso due video che mostrano come sono fatti Poco X3 Pro e Poco F3 sotto la scocca.

Il tour di Poco X3 Pro ha alcune tappe che sono più importanti di altre: a cominciare dal processore, uno Snapdragon 860 di Qualcomm che a questa fascia di prezzo (ovvero 199 euro fino al 19 marzo) è una proposta eccezionale. Ma la velocità passa anche per i 6 o 8 GB di RAM LPDDR4X e lo storage interno (nei tagli da 128 o 256 GB) di tipo UFS 3.1.

Poco X3 Pro e F3, cosa c' sotto? I teardown ufficiali li mettono a nudo

Un’altra caratteristica da top, poi, è il refresh rate a 120 Hz, anche se il display da 6,67 pollici non è OLED ma LCD. Insomma, Poco X3 è più bello dentro che fuori, dove invece la qualità dei materiali (è tutta plastica) e le finiture un po’ troppo vistose non lo rendono attraente sotto quel profilo: ma se si guarda oltre alla superficie, e magari anche al prezzo, ci si innamora facilmente comunque.

  • display: DotDisplay LCD da 6,67″ FHD+, refresh rate 120Hz, campionamento del tocco 240Hz, contrasto 1500:1, luminosità 450 nit, HDR10, display Sunlight, Reading mode 2.0, Gorilla Glass 6
  • piattaforma mobile: Qualcomm Snapdragon 860
  • memoria:
    • 6/8GB di RAM LPDDR4X
    • 128/256GB interna UFS 3.1 espandibile
  • altro: LiquidCool 1.0 Plus, Hi-Res Audio, tre microfoni
  • OS: MIUI 12 basato su Android 11
  • sensore delle impronte digitali: laterale
  • dual SIM: sì, ibrida
  • connettività: 4G, WiFi 5, Bluetooth 5.0, NFC, IR, USB-C, jack da 3,5mm
  • batteria: 5.160mAh con ricarica 33W
  • fotocamere:
    • anteriore: 20MP, f/2,2, modalità notte, Dual Video
    • posteriori:
      • 48MP principale, sensore 1/2″, pixel da 1,6um 4-in-1, f/1,79, AF
      • 8MP ultra grandangolare, f/2,2, FOV 119°
      • 2MP macro, f/2,4, FF
      • 2MP profondità, f/2,4, FF
      • modalità notte ultra grandangolare, Dual Video, Video Clone, lunga esposizione
  • dimensioni e peso:
    • 165,3×76,8×9,4mm
    • 215 grammi
  • colorazioni: Phantom Black, Frost Blue, Metal Bronze

POCO F3

Poco F3 tra i due è il fratello maggiore, anche se cronologicamente è quello che arriva dopo: la disponibilità è infatti prevista a partire dal 30 marzo. Sale anche il prezzo (l’offerta valida fino al 5 aprile porta il modello base a 299,9 euro). Prima di scendere sotto la scocca, Poco indugia un po’ sull’esterno del dispositivo, che sicuramente sfoggia un design più raffinato e curato rispetto a X3 Pro (e una certa somiglianza con i nuovi Redmi Note 10).

In questo caso, stiamo parlando di un dispositivo 5G. La scheda tecnica di Poco F3 vede come protagonista assoluto il SoC Snapdragon 870, affiancato da una memoria RAM da 6 o 8 GB LPDDR5 e storaghe interno sa 128 o 256 GTB UDS 3.1. Interessante la tecnologia LiquidCool 1.0 Plus per il raffreddamento con l’heat pipe in rame e strati di grafite. Insomma, un altro dispositivo che promette di riscrivere gli standard della fascia media, e che magari in futuro con un calo ulteriore di prezzo potrebbe addirittura battere il compagno X3 Pro nel rapporto qualità-prezzo: non vediamo l’ora di provarlo e parlarvene.

  • display: DotDisplay AMOLED da 6,67″ FHD+, refresh rate 120Hz, campionamento del tocco 360Hz, contrasto 5.000.000:1, luminosità massima 1.300 nit, True Color, True Display, HDR10+, MEMC, display Sunlight 3.0, Gorilla Glass 5
  • piattaforma mobile: Qualcomm Snapdragon 870
  • memoria:
    • 6/8GB di RAM LPDDR5
    • 128/256GB interna UFS 3.1
  • altro: LiquidCool 1.0 Plus, audio Dolby Atmos, Hi-Res Audio e Hi-Res Audio Wireless, tre microfoni
  • OS: MIUI 12 basato su Android 11
  • sensore delle impronte digitali: laterale
  • dual SIM:
  • connettività: 5G, WiFi 6, Bluetooth 5.1, NFC, IR, USB-C
  • batteria: 4.520mAh con ricarica 33W
  • fotocamere:
    • anteriore: 20MP, f/2,45, modalità notte, Dual Video
    • posteriori:
      • 48MP principale, sensore 1/2″, pixel da 1,6um 4-in-1, f/1,79, AF
      • 8MP ultra grandangolare, f/2,2, FOV 119°
      • 5MP telemacro, f/2,4, AF (3-7cm)
      • Audio Zoom, Dual Video, modalità notturna, modalità One Click Video
  • dimensioni e peso:
    • 163,7×76,4×7,8mm
    • 196 grammi
  • colorazioni: Arctic White, Night Black, Deep Ocean Blue

VIDEO

Poco X3 Pro disponibile online da mi.com a 199 euro. Per vedere le altre 4 offerte clicca qui.

(aggiornamento del 26 marzo 2021, ore 15:24)

No Comments

Post A Comment